Come installare un plugin per wordpress

WordPress è un CMS open source nato come piattaforma di “blogging” che negli anni si è evoluto diventando uno strumento valido per sviluppare siti web, e-commerce e applicazioni più complesse , restando sempre un CMS di facile utilizzo.

Di per suo WordPress dispone di molteplici funzionalità, alle quali se ne possono aggiungere delle altre o modificarne il comportamento, con l ’ utilizzo di “plugin”, programmi scritti appunto per rendere il CMS utile per un determinato scopo.




Ad oggi WordPress resta il CMS(Content Management System) più utilizzato al mondo appunto perchè facile da utilizzare  ed installare (non è necessario avere particolari conoscenze tecniche);  ma anche per la notevole quantità di “plugin” esistenti.

Cos’ è un plugin?

Un“plugin” è un programma o più comunemente chiamato “componente aggiuntivo” (add-on), utilizzato per aggiungere altre funzionalità al CMS in base allo scopo di utilizzo.

Tanto per fare qualche esempio di “plugin” utilizzati per WordPress, possiamo citare WooCommerce, molto utilizzato per la creazione di “e-commerce” o anche Yoast Seo per la gestione del Seo (Search Engine Optimization) del sito.

In base alle funzionalità di cui abbiamo bisogno, possiamo trovare una grande quantità di “plugin” sul sito ufficiale di WordPress.

Come installare un plugin

A questo punto vediamo nel dettaglio la procedura per installare un “plugin” per wordpress.

Accediamo alla “bacheca”, clicchiamo su “Plugin” e quindi su  “Aggiungi nuovo”, si apre una schermata con

già presente una lista di “plugin”, modificabile in base ad un menù visibile in alto a sinistra.

Se fra i “plugin” “suggeriti” non è presente quello di cui abbiamo bisogno, possiamo utilizzare il campo di ricerca sulla destra, per effettuare la ricerca.

come-installare-plugin-wordpress

 

Trovato il “plugin” che fa in base alle nostre esigenze, facciamo click  su “Installa ora” e quindi su “Attiva”.

Un’altra procedura è quella di installare un  nuovo plugin via “ftp”.

Prima di tutto scarichiamo e scompattiamo il “plugin”, poi attraverso un client Ftp (io ad esempio utilizzo Filezilla ), entriamo nello spazio web del sito, cerchiamo la cartella “plugins” al percorso :“http://miosito.it/wp-content/plugins/” e copiamo la cartella scompattata  all’interno.

A questo punto torniamo sulla “bacheca” clicchiamo su “plugin” e tra quelli installati, troviamo il “plugin” appena caricato in attesa di attivazione.

In questo mio precedente articolo è spiegata la procedura per creare un “plugin”da zero.

 

 

 

Lascia un commento